Cos’è la marcatura laser?

In termini più semplici, la Marcatura laser è un processo permanente che utilizza un raggio di luce concentrata per creare un segno duraturo su una superficie.

Tipicamente eseguita con una macchina laser a fibra, pulsata, a onda continua, verde o UV, la marcatura laser comprende un’ampia varietà di applicazioni.

I tipi più comuni di applicazioni di marcatura laser sono:

  • Ricottura
  • Migrazione del carbonio
  • Scolorimento
  • Incisione
  • Acquaforte

La marcatura laser può essere automatizzata ed elaborata ad alte velocità, lasciando segni di tracciabilità permanenti su una vasta gamma di materiali, tra cui acciaio, titanio, alluminio, rame, ceramica, plastica, vetro, legno, carta e cartone.

Parti e prodotti possono essere contrassegnati con testo (inclusi numeri di serie e numeri di parte), dati leggibili dalla macchina (come codici a barre, codici ID univoci e codici 2D Data Matrix) o grafica.

Come funziona la marcatura laser?

La marcatura laser funziona utilizzando un raggio di luce focalizzato per marcare la superficie di un materiale.

Quando la trave interagisce con la superficie del materiale, altera le proprietà e l’aspetto del materiale.

Questo raggio concentrato mira solo a un’area specificata, consentendo alla macchina di marcatura laser di creare segni precisi, di alta qualità e ad alto contrasto facili da leggere o scansionare praticamente su qualsiasi superficie.

Questa caratteristica rende la marcatura laser ideale per applicazioni in cui l’accuratezza e la permanenza sono fondamentali per il successo.

La scienza del laser

la scienza del laser

La parola LASER è in realtà l’acronimo di Light Amplification by the Stimulated Emission of Radiation.

Un raggio laser inizia come un atomo che viene stimolato a rilasciare particelle di luce.

Questa luce può essere concentrata e diretta verso un’area di marcatura laser.

L’energia rilasciata viene misurata in lunghezze d’onda o nanometri (NM).

Maggiore è la lunghezza d’onda, più potente è il raggio laser.

Ad esempio, un marcatore laser UV, che ha una lunghezza d’onda di circa 355 NM, offre una potenza inferiore per la marcatura di materiali sensibili al calore come plastica e vetro.

Poiché i marcatori laser UV e altre macchine nella categoria “laser freddo” emettono meno energia, sono ottime soluzioni per molti prodotti organici o morbidi, poiché hanno meno probabilità di bruciare il materiale.

Un laser a fibra, d’altra parte, funziona a 1070NM, fornendo una potenza significativamente maggiore per marcare materiali più duri, come il metallo.

Rispetto ad altri processi di marcatura non permanente come la stampa o l’etichettatura, la marcatura laser non utilizza materiali di consumo e richiede meno manutenzione.

Il nostro team offre anche un’assistenza clienti rapida e affidabile, inclusi tempi di risposta di due ore e campioni di marcatura gratuiti, per il massimo tempo di attività e produttività del sistema.

Come usare una macchina per marcatura laser

Esistono diversi tipi di sistemi di marcatura laser e ognuno funziona in modo leggermente diverso.

Il processo corretto per utilizzare la macchina dipende anche dal materiale con cui stai lavorando e dall’applicazione che stai utilizzando.

Quando si utilizza qualsiasi macchina di marcatura laser, è importante seguire tutte le linee guida di sicurezza.

Grazie a una serie di misure preventive, comprese le opzioni di recinzione di sicurezza, la marcatura laser è un processo relativamente sicuro.

Quali sono i benefici della marcatura laser?

I produttori possono ottenere molti vantaggi dal processo di marcatura laser, sia che si tratti di identificazione e branding di parti di base o di tracciabilità completa per tracciare e rintracciare le parti dalla culla alla tomba.

La marcatura diretta delle parti con una macchina di marcatura laser fornisce marchi durevoli e leggibili. I risultati di questi marchi di alta qualità includono:

  • Maggiore efficienza operativa e produttività con meno sprechi e tempi di fermo
  • Maggiore visibilità e responsabilità lungo tutta la catena di fornitura
  • Minime minacce costose come problemi di qualità e contraffazione
  • Conformità garantita alle normative del settore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.