The House in the Cerulean Sea di T.J. Klune

Se anche a te piace la lettura in inglese e stai cercando un libro dalla lettura coinvolgente leggi la storia e la mia recensione personale di The House in the Cerulean Sea di T.J. Klune.

The House in the Cerulean Sea di T.J. Klune storia

“Un’isola magica. Un compito pericoloso. Un segreto ardente.”

Linus Baker conduce una vita tranquilla e solitaria.
A quarant’anni vive in una casetta con un gatto subdolo e i suoi vecchi dischi.
In qualità di assistente sociale (Case Worker) presso il Department in Charge Of Magical Youth, trascorre le sue giornate sorvegliando i bambini negli orfanotrofi autorizzati dal governo.

Quando Linus viene inaspettatamente convocato dalla Direzione , gli viene assegnato un incarico curioso e altamente riservato: visitare l’orfanotrofio dell’isola di Marsia, dove risiedono sei bambini pericolosi: uno gnomo, uno sprite, una viverna, un blob verde non identificabile, un mannaro, e l’Anticristo.

Ma i bambini non sono l’unico segreto che l’isola conserva.
Il loro custode è l’affascinante ed enigmatico Arthur Parnassus, che farà di tutto per tenere al sicuro i suoi pupilli. Man mano che Arthur e Linus si avvicinano, i segreti di lunga data vengono svelati e Linus deve fare una scelta: distruggere una casa o guardare il mondo bruciare.

The House in the Cerulean Sea di T.J. Klune recensione

“Dobbiamo sempre trovare il tempo per le cose che ci piacciono. Se non lo facciamo, potremmo dimenticare come essere felici. ”

Linus Baker. Ha quarant’anni e vive da solo con il suo gatto.
Lavora come assistente sociale presso il Department in Charge of Magical Youth.
Un giorno, gli viene assegnato un compito altamente riservato: visitare e condurre un’indagine su un orfanotrofio situato su un’isola remota dove vivono sei bambini magici altamente pericolosi.
Quindi invierà i suoi rapporti alla direzione e decidere se l’orfanotrofio deve essere chiuso o meno.

La storia è scritta nella prospettiva di Linus e mi è piaciuta davvero piaciuto.
Onestamente all’inizio non ero sicuro della narrazione.
Mi sono appassionato al personaggio di Linus, è puro e adorabile.
Anche Calliope, il suo gatto, è sensazionale.

Lo sviluppo del personaggio di Linus è stata una delle tante cose che ho amato di questo libro. Inoltre, mi sono piaciuti i suoi gusti musicali.
Ho amato e adorato i bambini di questo libro! Tutti loro.
È così difficile scegliere uno preferito perché sono tutti unici.
Per tutto il tempo ho sperato che non succedesse loro niente di male.

Poi abbiamo Arthur Parnassus, il custode e maestro dell’orfanotrofio.
È affascinante, eccome. Mi è piaciuto come si preoccupa tanto dei bambini.
Il suo legame con loro è prezioso e indissolubile.
Ho amato anche gli altri personaggi secondari.

Non mi importava che non sapessi perché i bambini sono magici o da dove vengono tutti. Non mi importava che la storia fosse in qualche modo prevedibile o che a volte potesse essere troppo scadente.
Ciò che contava di più era la sensazione che ho avuto durante e dopo aver letto questo libro. Alla fine ho pianto lacrime di gioia.

Questo libro parla dell’accettazione. Si tratta di capire le cose di cui non sappiamo nulla e di difendere le persone che amiamo e a cui teniamo. Nonostante alcuni temi pesanti (traumi, pregiudizi, bigottismo) in questo libro, è una lettura che scalda il cuore.
Questo libro è sicuramente tra le mie prime 10 letture preferite del 2021.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *